Sviluppato da Genius Slackers e pubblicato da KATNAPPE SP. Z O. O. e Sourena Game Studio, What Happened è a dir poco singolare: descritto come horror psicologico, è sì sconvolgente per la testa, ma per svariate ragioni.

Storia

Il gioco parla di un ragazzo americano di nome Stiles, uno studente delle superiori che soffre pesantemente di depressione e ansia, e dovremo guidarlo tra i vari trip mentali che si sta facendo. Nulla di più, nulla di meno.

Gameplay

Il gameplay è davvero molto semplice e ricorda quello di un survival horror: cammina, interagisci con porte e serrature col mouse e trova la strada per andare avanti, evitando i pericoli. Non è presente un inventario vero e proprio ma ogni tanto dovremo raccogliere qualcosa oppure ricordarci un codice qui e là.

Il gioco è pieno di giochi visivi ed illusioni ottiche, un assaggio di fisica non euclidiana ben realizzata e tanti piccoli tocchi che mi han reso la sessione di gioco comunque gradevole, siccome non saprete mai cosa veramente potrà accadere da un momento all’altro: è totalmente imprevedibile.

Insolita la scelta di usare il motore di gioco per navigare il menù, permettendoci di aprire fisicamente le porte per fare una nuova partita o per continuare.

Grafica

Beh… si passa dalla scena iniziale con un WC che spara arcobaleni a zone cupe e buie, a mani che sbucano dappertutto… se è la loro prima opera comunque complimenti: anche se c’è qualche problema per quanto riguarda il labiale dei personaggi, nel complesso è ben realizzato, con vari effetti ottici e ottime idee “registiche”.

L’unico altro “neo” è la mancanza dell’opzione per disattivare il tanto odiato motion blur, che vi farà risalire l’ultimo pasto della giornata se soffrite di motion sickness.

Audio

Ottimo comparto audio con una buona musica, buoni effetti sonori e un doppiaggio niente male, che porta ad immergersi nella storia del gioco senza troppi sforzi.

Se siete interessati ad una esperienza insolita dove non saprete cosa sta succedendo (da lì “What happened”) questo è il gioco che fa per voi... ma non aspettatevi il capolavoro di una vita.

PRO

  • Buona fotografia
  • Effetti ben realizzati
  • Imprevedibile

CONTRO

  • Animazioni facciali pessime
Trama 70/100
Grafica 70/100
Gameplay 65/100
Audio & Musica 75/100
Rapporto Qualità/Prezzo 65/100

Voto Finale

69/100