Abbiamo provato una tastiera da gaming meccanica che sin da subito ha stupito sia per lo stile che per la funzionalità, per via della sua manopola programmabile, che la distingue dalle altre tastiere.

La DREVO Blademaster TE è una delle poche tastiere a vantarsi del titolo di “Most Backed Keyboard Ever” sulla famosa piattaforma di crowdfunding Kickstarter, raggiungendo l’obiettivo di 20.000 dollari in un solo giorno. Inoltre questa tastiera è stata tra i finalisti dell’International Design Excellence Award (IDEA) del 2018 e vincitrice del premio iF Design Award del 2019.
Parlando proprio di design, la caratteristica principale della Blademaster TE è la manopola, detta Genius Knob, posizionata sul lato sinistro della tastiera, completamente programmabile tramite il software, di cui ne parleremo dopo.
Dopo questa piccola introduzione, diamo subito un’occhiata alla tastiera e mettiamola alla prova!

Unboxing e aspetto

Appena aperta la scatola si presenta la tastiera, senza troppe coperture, e sotto di essa troviamo i strumenti per la manutenzione, cioè una pinzetta per l’estrazione dei pulsanti e un pennellino per la pulizia. Oltre alla tipica manualistica e foglietto di garanzia, è anche presente un adesivo con il logo della DREVO da applicare dove lo si preferisce.

La superficie della DREVO Blademaster TE è di plastica liscia, ma ciò non va a influire sulla qualità costruttiva: infatti la tastiera è molto solida e compatta, permettendo di portarla in giro senza troppe difficoltà. I pulsanti hanno la retroilluminazione RGB, così come le striscie ai lati della tastiera, configurabili tramite il programma DREVO Power Console (DPC), mentre sulla parte frontale troviamo incisa la scritta DREVO.

Dettagli tecnici

Premessa: è possibile scegliere una vasta tipologia di switch, in particolare i Cherry MX Red, Brown, Blue e Black, se si vuole spendere un po’ di meno ci sono anche le rispettive controparti della Gateron, considerati uno dei cloni migliori degli switch Cherry.

Siccome avevo la necessità di prendere una tastiera sia per giocare, ma sopratutto per scrivere, sono andato a colpo sicuro con gli switch Cherry MX Brown, di tipo tattile (fornisce un feedback alla pressione). Infatti sia nella scrittura di testi che nella programmazione, la Blademaster TE risulta estremamente comoda, considerando che è una tastiera a 87 tasti, quindi senza tastierino numerico.
Molti in ambito gaming consigliano gli switch lineari, come i Cherry MX Red, per via della loro velocità in termini di attivazione, e spesso nella scelta degli switch ci vanno di mezzo anche i gusti personali di ognuno, ma posso assicurarvi che gli switch Brown sono ugualmente ottimi nei giochi, grazie alla loro caratteristica tattile che garantisce affidabilità nella pressione dei tasti.

Sul retro della tastiera sono presenti quattro DIP switch, che a seconda della combinazione di attivati/disattivati permettono di cambiare layout (Dvorak o Colemak) oppure di cambiare la funzionalità di alcuni pulsanti (cambiare Windows e Alt con i rispettivi Option e Command per Mac OS).

Genius Knob e DREVO Power Console

La parte più interessante della tastiera, come abbiamo detto sin dall’inizio, è la Genius Knob, una manopola programmabile tramite il programma DREVO Power Console, dove sarà necessario creare un account per accedervi. Sarà possibile cambiare le funzionalità della manopola, permettendo di avere tre configurazioni diverse, da cambiare in qualunque momento. I vari input eseguibili con la Genius Knob sono lo scorrimento verso l’alto o il basso, un click singolo o doppio. Nel caso mio la uso per i controlli multimediali, ovvero volume +/-, play/pause e attivare/disattivare il microfono, quest’ultima molto utile se si usa programmi di comunicazione, come Teamspeak o Discord.

Ma non è finita qui, DREVO Power Console permette di modificare, ogni aspetto della tastiera, tra cui:

  • Effetti di luce e illuminazione indipendente dei tasti;
  • Assegnazione di macro/batch ai pulsanti;
  • Personalizzazione del layout.
In conclusione

La DREVO Blademaster TE è la scelta perfetta per chi vuole avere una tastiera funzionale e dal design distinto senza spendere troppo, e grazie al programma si ha una personalizzazione completa, adattandosi alle esigenze di ciascun utente.

Per ulteriori dettagli e per il download del programma DPC è disponibile la pagina ufficiale del prodotto, raggiungibile tramite questo link.

PRO

  • Miglior rapporto qualità/prezzo
  • Solida e maneggevole
  • Comoda sia per scrittura che per gaming
  • Completamente personalizzabile grazie al software

CONTRO

  • Manopola non molto sfruttabile nel gaming
Design 90/100
Comfort 80/100
Personalizzazione 100/100
Rapporto Qualità/Prezzo 80/100

Voto Finale

87.5/100

DREVO Blademaster TE